Verso la fase congressuale del PD

 

La fase congressuale che si è aperta all’interno del Partito Democratico pone molti amici dell’associazione nella necessità di scegliere quale candidato sostenere. In tanti hanno chiesto se esiste in proposito un orientamento comune di Argomenti2000.

È questa l’occasione per offrire un chiarimento ed esprimere un punto di vista.

L’associazione, in quanto tale, non può essere considerata come realtà interna di questo o quel partito; essa si propone come luogo per un percorso formativo e, più ancora, di elaborazione di cultura politica, al fine di favorire, a partire da un’ispirazione di fondo cristiana, l’orientamento su temi che rivestono priorità nell’agenda politica del Paese, assolvendo inoltre il compito di incoraggiare e sostenere quanti si impegnano nelle amministrazione e più in generale nella realtà politica.

Non esiste pertanto una scelta dell’associazione rispetto un candidato al congresso del PD, bensì una grande attenzione sulla fase di crisi che attraversa il Partito Democratico; essendo questo il principale partito rappresentato in Parlamento, la sua crisi e l’esito della stessa non sono indifferenti rispetto la situazione generale. Essendo l’associazione Argomenti2000 impegnata direttamente nel campo politico – e, come si è più volte precisato, non nell’ambito prepolitico – non può non interessarsi della fase della vita interna del PD provando a condividere alcuni orientamenti.

Una più articolata riflessione su questo punto lo abbiamo svolto nella NOTA, che invitiamo a leggere e che qui riprendiamo per sommi capi. Ciò che ci sembra difficile da condividere è anzitutto il modo in cui il segretario Renzi ha guidato il partito, di fatto non ponendo alcuna cura al radicamento territoriale e alla elaborazione di una cultura nuova e condivisa. Egualmente criticabile è il modo in cui è stata impostata e condotta la fase delle riforme, con una inutile accelerazione e la campagna referendaria, con una personalizzazione impropria, il tutto causando un notevole danno rispetto riforme, alcune delle quali sono senz’altro necessarie. Anche la fase successiva, il modo in cui si è provato ad accelerare la data delle elezioni politiche, prima che ci fosse un chiarimento sui contenuti e, infine, il modo in cui si è gestita la scissione, non possono che suscitare una seria critica.

Le primarie, così come il cammino congressuale che le precede, purtroppo non offrono forti elementi che facciano intravvedere scenari politici capaci di aggredire la crisi in cui versa la società italiana, una crisi che prima e più che economica è morale e culturale. L’accentuazione degli aspetti competitivi spinge i candidati a personalizzare fortemente la scena politica, lasciando in ombra le questioni essenziali relative alla forma del partito e alla ripresa del sistema Italia.

La fase attuale è carica di rischi e, insieme di opportunità. Se come associazione, per i motivi appena detti, è opportuno mantenere un atteggiamento di osservazione interessata, è invece perfettamente ragionevole che alcuni di noi possano decidere di collocarsi in maniera più visibile e riconoscibile nell’articolazione del Partito Democratico, contribuendo al suo percorso futuro e offrendo un elemento di chiarificazione al panorama politico, dando insieme espressione alle motivazioni che ci spingono al nostro impegno.  

Per riassumere in modo sintetico la nostra posizione, il modo migliore per coglier l’opportunità di una nuova fase politica, stante la situazione attuale, ci sembra essere quello di:

-        Esprimere insieme preoccupazione per la fase attuale vissuta dal partito, rendendo esplicite alcune richieste da avanzare ai candidati, con un breve documento da presentare nella fase congressuale;

-        Sostenere singolarmente la candidatura scelta nei rispettivi territori;

-        Offrire, a partire dal documento, a tutti e tre i candidati la disponibilità dell’associazione a contribuire in maniera propositiva alla nuova fase che inevitabilmente si dovrà aprire nei prossimi mesi, presentando fin d’ora la data e gli obiettivi dell’incontro nazionale che stiamo programmando.

La Direzione Nazionale di Argomenti 2000

Data: 
Giovedì, 9 Marzo, 2017

Aggiungi un commento

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
This question is for testing whether or not you are a human visitor and to prevent automated spam submissions.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.